Come vincere a Texas Hold’em

Avete da poco iniziato a giocare a questa avvincente variante del poker? Se volete potenziare al massimo ogni partita, vi forniamo alcuni piccoli suggerimenti su come giocare al meglio e dare una marcia in più alle vostre vincite. La cosa fondamentale resta sempre quella di imparare bene le regole e le basi del gioco, soprattutto nelle varie situazioni che vi si potrebbero presentare. Di strategie ce ne sono tante, con interi libri a riguardo. Ma è importante soprattutto seguire delle linee guida generali, che potrebbero da subito farvi ottenere dei risultati positivi mentre giocate. Ecco tre modalità vincenti di gioco:

1- Non sottovalutare la posizione di gioco:

La posizione che si occupa all’interno del tavolo durante una partita di Texas Hold’em è fondamentale. Capita spesso infatti, che alcune mani vengano passate soltanto perché si occupa una posizione sfavorevole. E’ bene quindi evitare di giocare molte mani se ci si trova in una posizione iniziale all’interno del tavolo. Al contrario, se si occupa una delle posizioni finali, si hanno a disposizione una serie di vantaggi: si può agire per ultimi e fare tutta una serie di valutazioni ed ipotesi circa la mano dei nostri avversari, decidendo quindi come giocare al meglio.

2- Preferire le carte dello stesso seme a quelle di seme differente:

Capita raramente che si riesca a chiudere un colore nel flop, quando si hanno in mano due carte dello stesso seme. Si tratta di una eventualità che capita una sola volta su cento. Questa probabilità si alza all’11% per quanto riguarda i quattro quinti di colore, con il 35% di possibilità di chiudere la mano. Il colore parziale permette di restare più a lungo nella partita, dando anche la possibilità di chiudere altri punti, come una coppia d’assi o di kappa. Non c’è nessuna garanzia di vittoria tuttavia si viene a creare una situazione favorevole da poter sfruttare a proprio vantaggio.

3- Esercitatevi a coinvolgere o frenare gli avversari:

Bisogna cercare di coinvolgere gli altri giocatori con delle puntate fatte in maniera strategica, quando si hanno delle mani incomplete (come quattro quinti di colore o di scale), che possono essere completate con otto incastri di carte possibili. In questa situazione si spera quindi di avere un grande numero di avversari che possano far crescere il piatto, che eventualmente ci si potrebbe aggiudicare. Se invece si ha una coppia alta, che potrebbe trasformarsi in un punto alto solo se diventasse un tris, sarebbe meglio avere pochi avversari per ottenere maggiori probabilità di successo.

agosto 27th, 2016 by